2011/12: INFORMAZIONI PER CHI AVEVA 12 CFU E TUTTI GLI MP3 DELLE LEZIONI

martedì 21 aprile 2015

Shariah? No grazie! Anzi, si', parliamone

E' senza dubbio il momento peggiore di sempre per "parlare bene" dell'Islam, e tanto piu' in una citta' come Roma, che e' diventata, per la sua millenaria tradizione di centro religioso, un esplicito target di minacce un po' folli, un po' terrificanti da parte di sedicenti custodi della tradizione islamica piu' ortodossa.
Proprio per questo e' indispensabile dare spazio a chi non si vuole conformare a questa visione oscurantista della fede musulmana, a chi crede che l'Islam non sia in contraddizione ma in piena armonia con i principi di una vita sociale pacifica, giusta e solidale.
Jasser Auda e' uno studioso di filosofia islamica che sta lavorando proprio in questa direzione, addirittura cercando un fondamento nell'Islam al quadro giuridico dei "diritti umani". La traduzione italiana del suo libro Philosophy of Islamic Law verra' presentata giovedi' 23 aprile alle ore 17.30 alla Libreria Orientalia di via Cairoli 63, a Roma, a due passi dalla fermata Vittorio della metro A.
Come potete vedere da questo interessante video (dal minuto 33 inizia la presentazione del dottor Auda) un Islam NON letteralista sta cercando di trovare spazi di ascolto in un sistema della comunicazione globale che tende invece sempre più a restringerli (basta leggere alcuni dei commenti al video, per capire cosa intendo per "restringere gli spazi di ascolto").
La filosofia islamica nella forma praticata da Jasser Auda resta uno sforzo genuinamente razionale, che ricorda, per chi e' cresciuto dentro l'orizzonte culturale cristiano, l'impegno intellettuale della filosofia medievale. L'obiettivo e' produrre una forma di pensiero non antitetica alla ragione, ma a lei consona. Il sapore che se ne ricava e' (per gli ignoranti come me) un misto di stupore e di compiaciuta soddisfazione, nel vedere che la differenza religiosa non costituisce necessariamente un muro invalicabile, ma puo' essere articolata proprio per trovare punti di contatto tra visioni del mondo diverse tra loro. Spero possiate partecipare numerosi, il professor Auda e' una persona affabile e molto disponibile a un confronto serio e sincero.

Nessun commento: