2011/12: INFORMAZIONI PER CHI AVEVA 12 CFU E TUTTI GLI MP3 DELLE LEZIONI

martedì 3 luglio 2007

Mensione speciale

Ora, non farò esattamente come Luigi Secco, il mio professore di matematica del liceo, che quando un compito andava male commentava: "Se non volete studiare avete due alternative: andate a fare i contadini o andate a fare i giornalisti", ma certo fa impressione leggere per due volte (di cui una nel titolo) "mensione" invece di "menzione". In un sito che pubblicizza il suo "stage di giornalismo".
Tipico ipercorrettismo da accento centromeridionale, si dirà, per cui va a finire che la parola sembra scritta da un veneto, ciò, ghe vol paSienSa. Ma possibile che uno che stila un'agenzia su un premio letterario (per quanto oscuro) non abbia mai letto nessuna recensione precedente, dove di parla di "menzione speciale"?
Chi lo sa, forZe qualche recenZione l'ha pure letta, ma il suo cercello non ne fa menSione, tanto meno speciale.
Promemoria ortografico: menzione, s.f., voce dotta, dal latino mentione (m), da meminisse, ricordasi. Appunto, ricordarsi.

4 commenti:

curator ha detto...

meglio mensione
che minzione
per menzione -

Piero Vereni ha detto...

Non credo. Magari con minzione mi facevo una risata pensando a una parodia, anche perché il premio in questione sembra proprio una delle solite e patetiche carnevalate estive, con l'assessore provinciale che consegna la targhetta e l'assegnetto.

giovanna ha detto...

:-D :-D :D
però il prof Luigi Secco..... passi andate a fare i giornalisti ma ..i contadini! :-) :-)

Mariabetta ha detto...

Negli annunci immobiliari
mi capita di leggere spesso che un appartamento al piano alto e "asservito" da ascensore.
Eh, no, eh? Adesso ci si mettono pure i montacarichi?